CONSULENZA SPECIALISTICA IN OSTETRICIA

COME PREVENIRE L'EMERGENZA, COME AFFRONTARLA IN SALA PARTO

Per il terzo anno consecutivo, in occasione del congresso organizzato sul tema della Gravidanza ad Alto Rischio, abbiamo redatto, con l’ausilio di un comitato di redazione costituito dai Medici del nostro Dipartimento e da alcuni dei Relatori invitati al Congresso, un testo in cui siano trattati gli argomenti correlati alle patologie ostetriche in cui è oggi fondamentale poter disporre di un Team di intervento diagnostico-terapeutico polispecialistico. Questo impegno è costato un anno di lavoro ed a quanti hanno contribuito alla redazione scientifica va il mio personale e sentito ringraziamento, con l’auspicio che il lavoro prodotto abbia il riscontro di interesse ed apprezzamento, ottenuto dalle due precedenti edizioni, che, per esaurimento delle copie stampate, sono oggi disponibili, in copia integrale e gratuita, per quanti fossero interessati, sul sito del nostro IRCCS, “Burlo Garofolo”.

Il tema scelto per il congresso di quest’anno è stato suggerito da motivazioni di vecchia data, che però trovano giustificazioni sempre più forti nel cambiamento delle caratteristiche epidemiologiche e cliniche della popolazione di gravide, che siamo chiamati a gestire. I progressi compiuti in ambito medico consentono oggi a Donne con patologie importanti, congenite od acquisite, di realizzare il desiderio di maternità, legittimo ma gravato da un rischio maggiore per la complessità dei quadri patologici, che possono configurarsi.
Un aspetto non secondario di maggior rischio per la gravidanza è oggi determinato da due fattori sempre più presenti nella nostra popolazione di gravide: maggior incidenza di obesità e di gravidanze in età più avanzata.
In passato spesso l’Ostetrico delegava lo specialista interessato a gestire la patologia specifica, che compariva in corso di gravidanza. Questo metodo era limitato dalle differenze di linguaggio ed approccio che spesso si manifestavano tra i due operatori, che intervenivano sulla gravida anche in tempi diversi e la consulenza si concretizzava talvolta in uno scritto di difficile interpretazione della grafia e del razionale medico proposto.
Noi siamo convinti della centralità del ruolo dell’Ostetrico nella gestione della patologia della gravidanza, senza nulla togliere al sostegno fondamentale prodotto dallo Specialista, con il quale è necessario definire percorsi diagnostico-terapeutici condivisi, in tempi precedenti alla consulenza. L’intervento sul paziente deve quindi realizzarsi, se possibile, precedentemente al manifestarsi dell’evento patologico acuto, meglio ancora in un counselling pre-concezionale, attuato in concerto tra ostetrico e specialista.
Questo è per noi “lavoro di squadra”! Riteniamo infine che una simile strutturazione costituisca da una parte un nostro obbligo professionale nell’interesse della salute della Donna e dall’altra una prevenzione, per noi che operiamo, nei confronti di periti di parte, magari in pensione, il cui intervento non sempre è improntato ad amor di giustizia ed a principi di etica deontologica, in caso di evento avverso. s. a.

News

Domenica, 17 Aprile 2016

Lo Studio di Joyce è un bed & breakfast che vi permetterà di scoprire la nostra bellissima città da una location privilegiata. Vi...

Giovedì, 28 Maggio 2015

Discover Trieste è la piattaforma ufficiale della città di Trieste, dove trovare cose da fare e da vedere, scoprire musei, itinerari...

Mercoledì, 07 Maggio 2014

Arte, Letteratura, Cucina e tanto altro ancora... per scoprire Trieste

Trieste è una città tutta da scoprire...